Gli Infiniti Mondi

Enzo Maio – Fabrizio Pozzoli

Valdi Spagnulo – L.Mikelle Standbridge

e…altre Apparizioni

a cura di Silvia Agliotti

2 dicembre 2016 – 20 gennaio 2017

inaugurazione: mercoledi 2 dicembre 2016, ore 18,30

ORARI MOSTRA: Lun-ven 15,30 – 19 – Seguire inoltre questa pagina e la pagina facebook de gli eroici furori per gli orari aggiornati del sabato e giorni festivi

.

enzo maio il sambuco di le pont

La mostra presenta due scultori, un pittore e una fotografa il cui lavoro confina con la scultura.
A completare l’insieme espositivo ci saranno significative nuove apparizioni artistiche che danno spazio all’accessorio di design (creazioni Messaggi Da Indossare, Art collection), oltre che a presenze affezionate a Gli eroici furori come Il Pulcinoelefante di Alberto Casiraghy.
Sarà interessante scoprire personalmente le proposte che la galleria presenta in questo periodo dell’anno così particolare.

Enzo Maio con i suoi dipinti e disegni di Alberi monumentali, maestosi e insieme gentili con i loro segreti, provocano, nello spettatore incantato dai loro nodi contorti, desideri di ricerca delle proprie radici.

fabrizio pozzoli - on the brink

fabrizio pozzoli – on the brink

Fabrizio Pozzoli abile mano che intreccia fili metallici che creano figure perfette nella loro plasticità, anche se in movimento, in grado di mantenere l’equilibrio nonostante il mondo e l’ambiente intorno a loro tendano all’entropia.

valdi spagnulo - soglia

valdi spagnulo – soglia

Entrare in una scultura di Valdi Spagnulo sarà un’emozione da ricordare. Il metallo e il plexiglass, materiali con i quali l’artista solitamente lavora, assumono qui connotazioni e forme diverse restando dentro la sua poetica di infiniti mondi possibili.

l mikelle standbridge - body bag

l mikelle standbridge – body bag

 

 

L. Mikelle Standbridge prosegue la sua ricerca sulla pelle degli individui privilegiando come sempre il corpo femminile e le sue infinite modificazioni nel desiderio di dare vita a una nuova immagine. Anche qui affiorano molteplici prospettive e inesauribili desideri di introspezione.

 

 

Enzo Maio

(Carpignano Sesia, NO,1953). Allievo di Giuseppe Ajmone, esordisce in mostra personale a Borgomanero nel 1988. Da allora inizia un percorso espositivo che si sviluppa con continuità attraverso gallerie private e sedi istituzionali in ambito nazionale. Partecipa assiduamente a rassegne collettive, mostre tematiche e Premi nazionali a partire dal 1986. Si dedica attivamente anche alla grafica e all’incisione. Vive e lavora tra Ghislarengo (VC) e Antibes (Francia). Numerose sono le sue esposizioni personali e collettive in Italia e all’estero. A Gli eroici furori ricordiamo la mostra Portraits conclusasi nell’ottobre 2016 e Aquae – Passaggi su carta nel 2009 a cura di Antonio d’Amico.

Fabrizio Pozzoli

(Milano, 1973). Dopo studi scientifici, si forma artisticamente alla Scuola del Fumetto di Milano. Dagli ultimi anni novanta, lavora a sculture tridimensionali realizzate in filo di ferro. Tra le mostre personali, si ricordano quelle impreziosite dagli scatti di grandi maestri della fotografia: Gianni Berengo Gardin (Oversize, presso la galleria Montrasio, nel 2008); Andreas H. Bitesnich (Prodromes, presso la galleria Glauco Cavaciuti, nel 2013); Maurizio Galimberti (Intrecci, presso la galleria Gli eroici furori, nel 2014). Ha esposto in Europa, America, Asia. Vive e lavora a Milano.

Valdi Spagnulo

(Ceglie Messapica, BR, 1961). Nel 1973 si trasferisce a Milano, ove segue studi artistici e nel 1984 si laurea in Architettura. Tra gli anni ’80 e gli anni ’90 lavora con gallerie d’arte Italiane ed europee, unitamente ad esposizioni in spazi pubblici. Dal 2000 intensifica l’attività espositiva, ottenendo premi e riconoscimenti, tra i quali il 1° Premio Pittura 2001 dell’Accademia Nazionale di San Luca a Roma. La bibliografia delle mostre personali annovera curatele e testi critici di: R.Bossaglia, L.Caramel, L.Cavadini, C.Cerritelli, M.De Stasio, E.Di Raddo, R.Ferrario, S.Parmiggiani, F.Poli, E.Pontiggia, F.Solmi, M.N.Varga, A.Veca, G.Zanchetti. Vive e lavora principalmente a Milano. Ricordiamo tra le esposizioni personali: nel 2016 Plasmare la contemporaneità – R.Lepre, M.Protti e V.Spagnulo, Museum Hall, Boscolo Hotel Milano (a cura di M.Napoli); nel 2015 Domus mentis, Studio Masiero, Milano (a cura di C.Cerritelli) e La Via Lattea, Galleria Gli eroici furori, Milano, Studio Gabelli, Milano (a cura di Silvia Agliotti e Giancarlo Gabelli).

L. Mikelle Standbridge

(Los Angeles, 1965) si laurea in Arte alla San Francisco State University e successivamente presso l’Università di Parigi studia Storia dell’Arte e della Fotografia. Nel 1996, consegue un Master in Fotografia presso l’Università di Chicago e finiti gli studi insegna Fotografia presso il Columbia College di Chicago, trasferendosi poi a Milano nel 2000. Tra le mostre personali più recenti si segnala: L.E.D. Lightscapes, Galerie Spéos presso il Photographic Institute, Parigi (2013); Milano Scorre Luce, Acquario Civico di Milano (2011). Tra le mostre collettive: Untitled presso Villa Borletti – Hesperia Associazione Culturale, Origgio (2016); Tracciati, Gli Eroici Furori – Arte Contemporanea, Milano (2015); Photissima Festival, Ex Manifattura Tabacchi, Torino (2014); Salon de la Photo, Parigi (2013). Ottiene diversi riconoscimenti artistici: finalista al Photissima Prize, Torino, (2014), finalista all’International Fine Art Photography Award /Grand Prix de la Découverte di Parigi (2013), finalista al Nikon Talent Italy (2012), ottiene l’Honorary Mention dell’International Photography Awards-Lucie Foundation di Los Angeles (2012). Le opere di L. Mikelle Standbridge sono in collezioni private e pubbliche nel mondo, inclusa la prestigiosa Bibliothèque Nationale de France.

Per rimanere in contatto !

Per rimanere in contatto !

Iscriviti alla mailing list per ricevere gli inviti alle mostre e agli eventi de gli eroici furori.

Grazie per esserti registrato, a presto !